Il potere dei social media è

costringe necessario cambiamento.

Tawergha Foundation

News & Media

News Items About Tawergha
Official Reports on Tawergha

Translation service on news about Tawergha

 

We have stopped translating new news entries for this language due to the enormous amounts of news items and official reports on the Tawergha issue made available the last couple of years.

 

Please select the image to the left for all news items or the image to the right for all official reports.

Prime Minister Abdullah Al-tanee meets with Tawergha local council - 23 March 2014

 

Today the Libyan Prime Minister Abdullah Al-tanee met with Tawergha local council members and discussed the many problems and difficulties the displaced people of Tawergha are facing in the camps and talked about how they could go home.

 

People of Tawergha asked for the return of their Tawergha municipality rights and hoped the government would give them assistance with the dialogue between the city of Misrata, resolving the issues with the prisoners files who had their salaries suspended and the return of the files of students whom are studying in colleges and universities.

Misrata and Tawergha justice & reconciliation talks

17 March 2014

 

This Monday there was a second meeting between a department from Misrata and the Tawergha Local Council.

 

Mohamed Ibrahim who leads the Misrata department dedicated to solve the issues between the two towns, gave us a heads up last month about the positive steps being taken to communicate directly with the Local Council members and it looks like they are achieving results.

 

Some of the agreements made, contain the release of more prisoners from Tawergha and speeding up trials for indicted individuals and the handing over of student files and other documentation which Misrata has held on to as leverage for the last three years.

 

There are proposals regarding the return to Tawergha, which are currently being discussed and agreements on more issues are expected within the next few days. The international community is holding its breath and hopes this attempt for obtaining justice and reconciliation will achieve the success story Libya is desperately in need of.

 

Misrata officials kill another Tawerghan after torture

20 February 2014

 

Misrata officials have tortured and murdered yet another prisoner from Tawergha today.

 

He was kidnapped and taken to the Jaweya Musrata prison and beaten on various parts of his body.

 

After the beatings the prison guards executed him by shooting him in the head above his right eyebrow with the presence of the prison director.

 

The Libyan justice department has not prosecuted a single perpetrator although hundreds of Tawerghans have been tortured and killed the last couple of years.

Campo Janzur IDP per i rifugiati Tawarghan in fiamme - 26 Gennaio 2014

 

Un altro incendio ha strappato attraverso il campo Janzur Tawarghan sfollati nella capitale della Libia oggi alle 11:00. L'incendio era sotto controllo quattro ore dopo causando danni ma senza lesioni importanti.

L'incidente è sotto l'indagine da parte del Consiglio locale Tawarghan.

Gli abitanti di Tawergha hanno vissuto nei campi per sfollati libici per anni e le loro condizioni sono terrificante. Anche se il governo libico ha fatto molte promesse per assistere, essi non sono ancora autorizzati a tornare a casa e la vita di base nei campi per sfollati è insopportabile.

Human Rights Organization Rapporti sulla Libia - 21 Gennaio 2014

 

Un giorno, dopo la Libyan National Human Rights Organization fa saltare il governo sulle numerose violazioni e le azioni esistenti nessuno per impedire loro, l'HRW Rapporto mondiale 2014 sulla Libia finisce il lavoro; Il governo libico e le milizie hanno fallito i loro cittadini.

HRW e NCCLHR su Tawergha:

"Le milizie principalmente da Misurata hanno continuato a detenere arbitrariamente, torture, molestare e uccidere Tawerghans in custodia ... più deve essere fatto per combattere le" condizioni disumane "in campi per sfollati interni minoranze."

Seconda grande incendio in Tawergha campo profughi - 2 Gennaio 2014

 

LA Capodanno il fuoco al campo dei rifugiati Airport Road custodia Tawerghan di Tripoli ha aggiunto alla loro miseria pochi giorni dopo forti piogge hanno causato gravi inondazioni nel campo.

Secondo uno dei residenti, di 18 unità abitative che ospitano 53 persone sono state bruciate a causa di quello che si ritiene essere stato un guasto elettrico.

Questo è stato il secondo grande incendio nel campo dove i rifugiati hanno vissuto per oltre due anni.

Con il clima rigido inverno, le condizioni c'erano ora peggio che mai.

Ambasciatore del Regno Unito chiede Misurata pietà per Tawergha - 7 DICEMBRE 2013

 

L'ambasciatore britannico ha sollevato la questione del ritorno dei Tawerghans 'alla loro città.

Visita di Aron al campo Tawerghan IDP, ha detto, era scioccante. Il campo era stato gravemente allagata nei giorni scorsi. All'inizio dell'anno, erano state progettando di tornare a marciare Tawergha, ma erano stati persuasi a non farlo, nella speranza che la loro situazione sarebbe migliorata. In realtà, ci hanno detto, è peggiorata ".

Le loro condizioni erano spaventose.

I Misratans detto che hanno pensato che questo era per il governo di affrontare, come parte del processo di riconciliazione nazionale.

Tawerghan campi profughi Flooded

3 DICEMBRE 2013

 

I danni delle inondazioni è peggiorata alloggi già scadente nei cinque campi e, ora di fronte a un terzo inverno, tutti i residenti sono preoccupati sta tornando a casa.

Intere famiglie fino a 15 persone occupano camere singole, che servono sia come spazio di vita e di sonno.

Molte persone soffrono di gravi problemi di salute, e non hanno soldi per le cure o non possono permettersi il cibo. Diversi bambini hanno piaghe brutto sulla loro pelle, e ci sono preoccupazioni come queste sarebbero in grado di guarire nelle attuali condizioni del campo.

Misurata Militia attacco campi profughi

15 e 16 novembre 2013

 

Il governo libico deve urgentemente fornire una protezione per i quattro principali campi di sfollati da Tawergha a Tripoli dopo che le milizie hanno attaccato uno di loro, il 15 e 16 novembre 2013. I due attacchi delle milizie hanno ucciso un campo residente e il ferimento di altri tre.

Lo spostamento forzato di circa 40.000 Tawerghans, nonché detenzioni arbitrarie, torture e uccisioni, sono diffuse, sistematiche e sufficientemente organizzati per crimini contro l'umanità, Human Rights Watch ha detto. Il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite dovrebbe condannare questi crimini.

Misurata Milizia sparato 460 e ucciso 43 manifestanti oggi

Misurata Milizia sparato 460 e ucciso 43 manifestanti oggi - 15 nov 2013

Lo spargimento di sangue di venerdì è iniziata quando i miliziani della città di Misurata sparato contro i manifestanti chiedendo loro sfratto dalla capitale dopo che avevano combattuto rivali per il controllo dei quartieri della città.

Un giornalista Reuters ha visto un cannone anti-aereo sparare dal composto gated "Gharghur brigate '" in mezzo alla folla come i manifestanti hanno scandito:

"Non vogliamo le milizie armate!"

Misurata Militia Attacco Tripoli

Misurata Militia Attacco Tripoli

7 Novembre 2013

 

Il secondo focolaio di lotta di strada in pochi giorni mostra come il governo sta lottando per contenere le milizie che hanno contribuito a rovesciare Muammar Gheddafi due anni fa, ma tenevano le loro pistole dopo la rivolta NATO-backed.

Una fonte della sicurezza ha detto a Reuters che un gruppo pesantemente armati dalla città centrale di Misurata era entrato nella capitale la sera di vendicarsi per l'uccisione di uno dei suoi combattenti in un conflitto a fuoco più piccolo a Tripoli il Martedì.

 

Tawergha Iscriviti elettorale Boicottaggio

Tawergha Iscriviti elettorale Boicottaggio

28 Ottobre 2013

 

La qualità di Tawergha Consiglio locale ha invitato gli abitanti sfollati della città di boicottare le elezioni del comitato costituzionale, nonché il sondaggio comunale prevista per protestare contro quello che dice è la mancanza del governo di interesse nella loro situazione, in particolare il loro ritorno a casa.

Avevano pianificato di tornare a casa nel mese di giugno, ma, seguendo gli appelli del Primo Ministro, il Gran Mufti, il Consiglio degli anziani ed altri per ritardare il ritorno dopo le minacce provenienti da Misurata che avrebbe impedito con la forza se necessario, hanno deciso di tenere a bada .

Tawergha ritorno ritardato

Tawergha ritorno ritardato

24 giu 2013

 

Ai primi di maggio, i Tawerghans, la maggior parte dei quali vive in campi profughi da quando è stato espulso dalla città da parte delle forze Misratan nel 2011, ha annunciato che sarebbero tornati pacificamente il 25 giugno.

In una dichiarazione consegnata all'ufficio del primo ministro, Abdel Rahman Mahmoud ha sottolineato che gli abitanti di Tawergha sono state sfollate da più di due anni, con molti vivono in condizioni che ammontano a tortura e privi di dignità.

Tawergha minacciare ritorno unilaterale

Tawergha minacciare ritorno unilaterale

19 febbraio 2013

 

Circa 1.300 persone di Tawergha sono detenute, mancanti o morti, secondo Human Rights Watch, che ha detto all'inizio di questo mese che i crimini commessi contro i Tawerghans "possono costituire crimini contro l'umanità e potrebbero essere perseguiti dalla Corte penale internazionale"

Ora i leader della comunità Tawergha dicono che sono stufi di attesa per la riconciliazione per iniziare, e nel giugno di quest'anno dicono che lasceranno i loro 20-dispari campi - soprattutto a Tripoli e Bengasi - di tornare a casa.

"La vita che viviamo oggi, non è diverso da morire, e così preferiamo morire a casa"

Miliziani provenienti da Misurata sparato 31 e ucciso 12 rifugiati

Miliziani provenienti da Misurata sparato 31 e ucciso 12 rifugiati - 6 Febbraio 2012

 

Miliziani dalla città costiera di Misurata sono arrivati, consultato il campo e tentarono di rimuovere diversi giovani.

Quando i profughi disarmati hanno protestato, la milizia ha aperto il fuoco, uccidendo almeno cinque persone.

Ex residenti Tawergha marciato attraverso Janzour più tardi quel giorno in segno di protesta, ma sono stati nuovamente sparato su. Due bambini Tawerghan, Mohammad Saleh Attia e Freih Abdel Moula, erano tra quelli uccisi.

La relazione mette il numero dei morti per tutto il giorno a 12, con 31 feriti.

NATO permettendo la pulizia etnica e il genocidio

NATO permettendo la pulizia etnica e il genocidio

13 ago 2011

 

Tawergha è stata presa dai ribelli il 13 agosto in un assalto che è stato strettamente coordinato con la NATO e ha caratterizzato l'uso di bombardamenti aerei e di armi pesanti contro la città.

La demonizzazione dei neri ha portato ad atrocità diffuse , tra cui linciaggi e decapitazioni in cui sono stati complici le alte sfere del Consiglio nazionale di transizione.

Così è la NATO in realtà "proteggere i civili" - o è piuttosto sostenere i ribelli, alcuni dei quali che intendono danneggiare pelle scura libici e le aree pulizia etnica su cui prendono il controllo?

Rapporti ufficiali

su Tawergha

I rapporti ufficiali sulla Tawergha

Rapporto Amnesty International 03 2014

Centinaia di uomini e ragazzi giovani come 15 Tawargha sono stati arbitrariamente arrestati e regolarmente torturati e altrimenti maltrattati. Molti riferito morirono sotto tortura. La maggior parte sfollati Tawargha vivono in scarse risorse campi. Le autorità libiche non sono riuscite a porre fine sfollamento forzato e proteggere il Tawargha di ritorsione attacchi, e gli autori non sono stati assicurati alla giustizia.

 

 

Human Rights Watch 2014 Segnala

Le milizie principalmente da Misurata hanno continuato a detenere arbitrariamente, torture, molestare e uccidere Tawerghans in custodia.

Al momento della scrittura, 1.300 persone di Tawergha sono stati arrestati, soprattutto a Misurata, o dispersi.

 

 

 

Libia Amnesty Rapporto Annuale Internazionale 2013

 

Tortura e altri maltrattamenti sono rimasti molto diffusa , in particolare nei centri di detenzione controllati dalle milizie , e sono stati usati per punire i detenuti ed estrarre "confessioni" . I detenuti erano particolarmente vulnerabili durante l'arresto , nei primi giorni di detenzione e durante l'interrogatorio . Molti hanno firmato "confessioni " sotto tortura o coercizione. L'articolo 2 della legge 38 del 2012 ha dato valore giuridico ai registri degli interrogatori di milizie armate , a discrezione dei giudici .

 

Molti detenuti sono stati sottoposti a percosse subite con tubi , calci di fucile , cavi elettrici , tubi dell'acqua o cinture , spesso mentre sospesi in posizioni contorte . Alcuni sono stati torturati con scosse elettriche , bruciato con le sigarette o di metallo riscaldato, scottate in acqua bollente , minacciate di omicidio o stupro e sottoposti a finta esecuzione . Decine di detenuti sono morti in custodia delle milizie , la SSC e nelle prigioni ufficiali in circostanze che suggeriscono che la tortura ha contribuito o causato la loro morte .

 

Le autorità non hanno misure concrete per agevolare il ritorno sicuro a casa di intere comunità sfollate durante il conflitto 2011 ... Milizie armate battuto ulteriore distruzione in queste aree per renderli inabitabili e arbitrariamente detenuti e maltrattati persone di queste comunità , in particolare Tawarghas.

 

 

 

Corte penale internazionale (CPI) 2013

Procuratore Dichiarazione 14 novembre

 

E 'una questione di grande preoccupazione che migliaia di detenuti restano in condizioni di incertezza del paese, con molteplici e apparentemente fondate le accuse di torture e persino omicidi in stato di detenzione essendo stato segnalato.

My Office condivide pienamente le preoccupazioni delle Nazioni Unite che a meno che questo problema è affrontato in modo efficace adesso, aumenteranno solo con il tempo. Spetta ai Ministri della Giustizia, dell'Interno e della Difesa dello Stato della Libia per assicurare rapidamente che i detenuti vengono trasferiti controllate dal governo adeguate strutture di detenzione dove possono essere sia caricate con i loro diritti pienamente rispettati giusto processo, o rilasciate, se del caso.

Tortura e trattamento disumano dei prigionieri non dovrebbero avere luogo nella nuova Libia.

Altrettanto preoccupanti sono le tensioni bollente per quanto riguarda la questione delle minoranze Tawergha. Le tensioni e le prospettive per rappresaglia hanno il potenziale di riaccendere la violenza nel Paese. Sopporta sottolineando che coloro che cercano di difendere la rivoluzione e fare in modo che ci si riesce, sono a rischio reale di seppellire, se non si prendono misure concrete e immediate su questo tema.

 

 

 

Human Rights Watch Rapporto 2013

Ethnic Cleansing Analisi Satellite

 

Il governo libico dovrebbe adottare misure urgenti per fermare le violazioni gravi e continue dei diritti umani contro gli abitanti del comune di Tawergha. Lo spostamento forzato di circa 40.000 persone, detenzioni arbitrarie, torture e uccisioni sono diffuse, sistematiche e sufficientemente organizzati per crimini contro l'umanità.

 

 

 

HRW mette in guardia consigli di Misurata 2012

Sarete penalmente responsabile

 

Human Rights Watch sta scrivendo a sollevare preoccupazioni per reati gravi che sono stati e continuano ad essere commessi dai gruppi armati di Misurata, alcuni dei quali, pari a crimini contro l'umanità. Come la leadership civile e militare della città, vi esortiamo a prendere misure immediate per fermare la commissione di tali reati, e per sostenere il perseguimento dei responsabili. Sottolineiamo che alti funzionari, come te, potrebbero essere ritenuti penalmente responsabili per l'ordinazione di questi crimini, o per non aver impedito o punirli, dai giudici tra cui la Corte penale internazionale (CPI) dell'Aia.

Una questione grave è i crimini che abbiamo documentato dalle milizie Misratan contro il popolo di Tawergha, tra cui omicidi, torture, saccheggi, distruzioni casa e lo spostamento in corso forzato di circa 30.000 persone. Alcuni funzionari di Misurata hanno pubblicamente detto che il popolo di Tawergha non dovrebbe mai tornare.

 

 

 

HRW mette in guardia consigli di Misurata 2012

Sarete penalmente responsabile

 

Human Rights Watch sta scrivendo a sollevare preoccupazioni per reati gravi che sono stati e continuano ad essere commessi dai gruppi armati di Misurata, alcuni dei quali, pari a crimini contro l'umanità. Come la leadership civile e militare della città, vi esortiamo a prendere misure immediate per fermare la commissione di tali reati, e per sostenere il perseguimento dei responsabili. Sottolineiamo che alti funzionari, come te, potrebbero essere ritenuti penalmente responsabili per l'ordinazione di questi crimini, o per non aver impedito o punirli, dai giudici tra cui la Corte penale internazionale (CPI) dell'Aia.

Una questione grave è i crimini che abbiamo documentato dalle milizie Misratan contro il popolo di Tawergha, tra cui omicidi, torture, saccheggi, distruzioni casa e lo spostamento in corso forzato di circa 30.000 persone. Alcuni funzionari di Misurata hanno pubblicamente detto che il popolo di Tawergha non dovrebbe mai tornare.

 

 

 

Rapporto delle Nazioni Unite 2012

Commissione d'inchiesta

 

La Commissione ha inoltre concluso che il thuwar commesso gravi violazioni, tra cui crimini di guerra e violazioni del diritto internazionale dei diritti umani, continuando quest'ultimo al momento della presente relazione. La Commissione ha ritenuto tali violazioni comprendono uccisioni illegali, arresti arbitrari, torture, sparizioni forzate, attacchi indiscriminati e saccheggi. Si è riscontrato in particolare che il thuwar stanno prendendo di mira il Tawergha e di altre comunità.

 

 

 

UNSMIL comunicato stampa 2013

Tortura e maltrattamenti

 

La relazione indica che la tortura è diffusa e più frequente subito dopo l'arresto e durante i primi giorni di interrogatori per estorcere confessioni e altre informazioni. La stragrande maggioranza dei circa 8.000 detenuti legati al conflitto sono anche detenuto senza processo.

 

 

 

UNHCR Rapporto 2013

Factsheet

 

Alcune 59.425 persone di fronte a una

situazione di sfollamento prolungato. Questi includono gli sfollati da Tawergha.

 

 

 

Asylum Research Consultancy 2013

Libya Country Report

 

Un'intera comunità è tenuto in ostaggio per presunti crimini commessi da pochi "e che" spetta ora al governo di porre fine a questa punizione collettiva assicurando che Tawerghans possono esercitare il loro diritto al fine di tornare alle loro case.

 

 

 

Amnesty International Report 2013 capri espiatori della paura

 

Nonostante qualche governativa

smobilitazione e disarmo sforzi, molte milizie, continuano a commettere gravi violazioni dei diritti umani impunemente, compresi arresti arbitrari e detenzioni, torture e altri maltrattamenti e uccisioni illegali.

 

 

 

Governo degli Stati Uniti

Rapporto diritti umani 2012

 

Le milizie di Misurata arbitrariamente arrestato centinaia di Tawarghan sfollati, tra cui donne e bambini, e li hanno trasferiti alla detenzione nella vicina Misurata, dove i gruppi per i diritti umani hanno denunciato gravi maltrattamenti e torture. Libici di pelle scura erano particolarmente vulnerabili alle molestie e abusi da parte delle milizie.

 

 

Amnesty International Rapporto 2012 sullo stato di diritto o Stato di Milizie

 

Le nuove autorità libiche devono riconoscere pubblicamente l'ampiezza e la gravità delle violazioni dei diritti umani, e condannare i loro svolgimento, senza cercare di giustificare tali azioni.

 

 

MSF Rapporto 2012

La tortura nei centri di detenzione di Misurata

 

Le equipe di MSF ha iniziato a lavorare nei centri di detenzione di Misurata nel mese di agosto 2011, per trattare i detenuti feriti di guerra. Da allora, i medici di MSF sono stati sempre più confrontati con i pazienti che hanno subito lesioni causate da torture subite durante gli interrogatori. Da gennaio, molti dei pazienti tornarono a centri di interrogatorio sono stati anche torturati di nuovo. Questo è inaccettabile. Il nostro ruolo è quello di fornire assistenza medica alle vittime di guerra e detenuti malati, non di curare ripetutamente gli stessi pazienti tra le sessioni di tortura."

 

 

 

Rapporti di Amnesty International

2011 - Ora

 

Processo di transizione della Libia è stata segnata dalla continua illegalità e la violenza, tra cui uccisioni illegali e altre gravi violazioni dei diritti umani perpetrate impunemente dalle milizie.

Notizie Articoli su Tawergha
Libya Tawergha Foundation Logo